ZZP Nederland preoccupata per gli imprenditori frontalieri

La ZZP Nederland Foundation è preoccupata per gli imprenditori frontalieri che sono stati danneggiati dalla crisi dovuto al coronavirus. Non sono ancora elegibili per il sistema di ponte temporaneo per imprenditori indipendenti (Tozo). L’organizzazione di interesse per i liberi professionisti ha ricevuto in breve tempo centinaia di segnalazioni da parte degli imprenditori interessati.

Imprenditori attivi principalmente nei Paesi Bassi

Gli imprenditori frontalieri sono attivi nei Paesi Bassi, sono registrati nel registro delle imprese e pagano le tasse nei Paesi Bassi. Tuttavia, vivono appena oltre il confine in Belgio o in Germania. Secondo quanto riportato sul sito web della fondazione, essi non possono fare domanda per il Tozo, dal momento che non sono registrati presso un comune olandese.

Ciononostante, vi è accesso al credito aziendale

Il Ministero degli Affari sociali e dell’Occupazione tiene conto del problema. Si sta prendendo in considerazione un sistema con cui gli imprenditori frontalieri si qualificano per una parte del Tozo, vale a dire il credito commerciale. Gli imprenditori dovrebbero richiedere la seconda parte del Tozo, ossia l’agevolazione per il sostentamento, in Belgio o Germania,

Nessun supporto da parte di Belgio e Germania

ZZP Nederland nutre delle riserve riguardo tale strategia. Gli imprenditori sono interessati dalle misure olandesi, ma non possono beneficiare di aiuti olandesi. Non ha senso, scrive la fondazione. Inoltre, secondo il gruppo di interesse, gli imprenditori non ricevono sostegno al reddito in Belgio o Germania. Entrambe le nazioni non supportano gli imprenditori che non pagano le tasse o i contributi sociali nei propri paesi.

ZZP Nederland ritiene che gli imprenditori abbiano diritto ad entrambe le parti del Tozo. Il ministero potrebbe designare un certo numero di comuni di confine olandesi per elaborare le richieste. “La nostra proposta di una soluzione pratica nell’implementazione presenta semplicità, velocità ed equità”, ​​sostiene ZZP Nederland. La proposta è stata ora presentata al ministero.