Più di mezzo miliardo disponibile come risarcimento per gli enti governativi locali

Il Governo sta mettendo a disposizione più di mezzo miliardo di euro per aiutare i comuni, le province e gli uffici per la gestione delle acque colpiti dagli effetti dell’ epidemia. Il denaro ha lo scopo di contribuire all’esercizio delle normali funzioni e di compensare la perdita di entrate e le spese aggiuntive legate alla crisi del Coronavirus.

 

Gli enti locali sono vicini ai cittadini

Il sostegno è stato annunciato martedì dal Ministro degli Interni Kajsa Ollongren e dal Segretario di Stato alle Finanze Hans Vijlbrief. “La crisi del Coronavirus ha un impatto enorme su tutto il popolo olandese. Sono i comuni, le province e gli uffici per la gestione delle acque  gli enti più vicini alle persone in questo momento incerto” afferma Ollongren. Il pacchetto di 566 milioni di euro è stato messo in consultazione con le autorità locali.

 

Contributo per l’assistenza d’emergenza all’infanzia

Il denaro è specificamente destinato a compiti generali come l’assistenza ai giovani e l’assistenza ai cittadini ai sensi della legge sul sostegno sociale (WMO), ma anche per sostenere i costi aggiuntivi dovuti alle misure per il Coronavirus, come l’assistenza d’emergenza ai figli di genitori che svolgono professioni cruciali, e per fornire un contributo alle società di assistenza sociale. A causa delle misure per il Coronavirus, tali società sono state chiuse e il reddito operativo con cui sono stati finanziati i costi salariali per i dipendenti è stato perso.

 

Protezione delle infrastrutture culturali

Parte dell’importo è destinato al mantenimento, tra l’altro, di biblioteche, scuole di musica e case cinematografiche. “Questo con l’obiettivo di proteggere le infrastrutture culturali locali e regionali. Alle organizzazioni mancano ora, tra le altre cose, entrate derivanti dalla vendita dei biglietti e dalla ristorazione, mentre continuano i costi fissi” scrivono i Ministri in una lettera alla Camera dei Rappresentanti. Il fondo di supporto ai media locali è stato esteso fino alla fine del 2020.

 

Risarcimento per tasse turistiche e di parcheggio

Il pacchetto compensa ulteriormente i ricavi in ​​calo. A seguito delle misure per il Coronavirus, i comuni devono far fronte a minori entrate derivanti dalle tasse turistiche e di parcheggio e dal noleggio di strutture. Inoltre, i  governi locali corrono il rischio che i cittadini e gli imprenditori non possano pagare le tasse locali. In alcuni casi, gli enti locali e regionali optano per la remissione o la riduzione delle imposte.

 

La determinazione della sovvenzione governativa fornisce tranquillità

Il governo ha anche optato per fissare temporaneamente un livello per il contributo del fondo comunale e del fondo provinciale. I fondi sono la principale fonte di reddito per i comuni e le province. Normalmente, questo contributo segue l’aumento o la diminuzione della spesa pubblica, ma il governo ha deciso di mantenere la posizione contenuta nel memorandum della primavera 2020 per il corrente anno anche per il  2021.

“È positivo che abbiamo reso disponibili risorse extra per strutture importanti e che le entrate dei governi locali siano state garantite nel 2020 e nel 2021 e non possano più fluttuare. Ciò dà quanta più pace possibile” ha dichiarato il Segretario di Stato Vijlbrief in una spiegazione.

Il pacchetto segue misure precedenti a sostegno dei comuni, come il risarcimento per la remissione degli affitti alle società sportive e il risarcimento per l’attuazione dello schema ponte temporaneo per gli imprenditori indipendenti (TOZO). Le consultazioni con i comuni sulle conseguenze finanziarie della crisi del Coronavirus continueranno senza sosta.