ESPANSIONE DEL PACCHETTO DI SUPPORTO PER GLI IMPRENDITORI

Martedì 7 aprile, il Gabinetto ha adottato ulteriori misure a sostegno degli imprenditori a causa delle conseguenze economiche del virus COVID-19. Sono inclusi finanziamenti aggiuntivi attraverso la garanzia Ondernemersfekering (sistema GO) e opzioni di credito specifiche per start-up e scale-up. Inoltre, sarà ridotto il premio per il regime esteso per la garanzia delle piccole e medie imprese (BMKB).

Il Governo riassicurerà anche il credito dei fornitori fino ad un importo di dodici miliardi di euro. Inoltre, più aziende riceveranno un contributo una tantum come compensazione per le conseguenze delle misure adottate dal Governo per debellare il coronavirus: si stanno compiendo sforzi per attuare questa specifica estensione fino al  15 aprile 2020. Il Ministro Eric Wiebes, il Segretario di Stato Mona Keijzer per gli Affari Economici e il Clima (EZK) e il Segretario di Stato Hans Vijlbrief (Finanza) lo hanno annunciato oggi in una lettera al parlamento.

Supplemento del regime TOGS dal 15 aprile: contributo una tantum indirizzato direttamente agli imprenditori

Le misure sanitarie del governo, che sono state prorogate fino al 28 aprile 2020, hanno conseguenze dirette per i ricavi in numerosi settori specifici. Ad esempio, la chiusura forzata di punti vendita di alimentari e servizi di ristorazione, il divieto di svolgere professioni che implicano il contatto nel campo della toelettatura, le cancellazioni nel settore dei viaggi a causa della restrizione a “solo in caso di viaggio necessario” per gli olandesi e l’obbligo di mantenere una distanza di un metro e mezzo.

A partire da venerdì 27 marzo, questi gruppi specifici di imprenditori possono ricevere un’indennità netta una tantum di 4.000 euro attraverso il regime TOGS , con il quale vengono coperti i costi fissi, come l’affitto di una proprietà commerciale. Il Governo ha adottato altri provvedimenti per i costi correnti per il personale, che fanno anche parte del pacchetto di misure d’emergenza per l’occupazione e l’economia.

Il Gabinetto oggi ha stabilito di integrare lo schema TOGS. Di conseguenza, hanno accesso al sistema TOGS diverse professioni che implicano il contatto come i negozi di tatuaggi, che prima non potevano registrarsi, poiché non avevano un codice specifico nel registro delle imprese. Sono stati aggiunti anche piccoli rivenditori al dettaglio nel settore alimentare, servizi come taxi, pratiche di dentisti, fisioterapisti e fornitori di punti di ristoro o eventi (culturali).

Altri imprenditori possono contattare il TOGS ampliato al più tardi dal 15 aprile 2020.

Più accesso alle opzioni di finanziamento attraverso il regime GO

Le aziende che riscontrano problemi nell’ottenere prestiti bancari e garanzie bancarie possono utilizzare il sistema di finanziamento delle attività di garanzia (GO). Il Gabinetto ha stabilito oggi di aumentare ulteriormente il massimale di garanzia del GO a 10 miliardi di euro (era già stato aumentato il 17 marzo 2020 da 400 milioni di euro a 1,5 miliardi di euro).

Tramite il GO, il Ministero dell’Economia sostiene sia le PMI che le grandi aziende. Ciò avviene garantendo prestiti e garanzie bancarie (minimo 1,5 milioni – massimo 50 milioni di euro per azienda). Il tasso massimo di garanzia è stato ora aumentato dal 50% all’80% per le grandi aziende e al 90% per le PMI, a condizione che siano colpite dagli effetti del coronavirus. Il massimo per società era già stato temporaneamente aumentato a 150 milioni di euro il 17 marzo.

Riduzione del premio BMKB e aumento del budget di garanzia

Il Governo ha deciso di ridurre dal 3,9% al 2% il premio per il sistema di garanzia delle piccole e medie imprese (BMKB). Questa riduzione rende i finanziamenti più accessibili agli imprenditori. Il Governo ritiene che le banche stesse dovrebbero riconsiderare anche i propri costi che addebitano ai clienti e se sono ancora praticabili.

Inoltre, il budget di garanzia di BMKB sarà aumentato dai 765 milioni di euro disponibili a 1,5 miliardi di euro. È stato inoltre deciso che i finanziatori non bancari possono accreditarsi per finanziare i loro clienti esistenti con il modulo coronavirus del BMKB.

Opzioni di credito specifiche per startup e scale-up

Il Consiglio dei Ministri consente inoltre alle startup, ai ridimensionamenti e ad altre società innovative colpite dalla crisi del virus COVID-19 di richiedere un prestito ponte. Queste società di solito non hanno relazioni bancarie. Pertanto, su richiesta del Gabinetto, le società di sviluppo regionale (ROM) forniranno questi crediti. A tal fine, il Gabinetto inizialmente renderà disponibili 100 milioni di euro. Tale sistema dovrebbe essere disponibile a partire dalla quarta settimana di aprile.

Economia dei pacchetti di misure di emergenza e posti di lavoro

A causa delle conseguenze economiche del coronavirus, gli imprenditori olandesi possono richiedere di beneficiare di un eccezionale sostegno finanziario da parte del Governo attraverso un ampio pacchetto di misure di emergenza. Oltre alle misure menzionate in precedenza, ciò include anche la regolamentazione temporanea per i costi salariali (NOW) e il sostegno supplementare per i lavoratori autonomi (TOZO). Le aziende possono anche fare appello alle varie misure fiscali.